zia Lizzò ~ la leonessa sul comò (lisachanoando) wrote in maridichallenge,
zia Lizzò ~ la leonessa sul comò
lisachanoando
maridichallenge

THE COW-T 7: The Clash of the Writing Titans, Take 7 | QUARTA SETTIMANA

“Ti ho detto di lasciarmi in pace, vecchia pazza!” strilla Abilene, spalancando la porta della Bibliotecarcana.
“Giovane Abilene dell’Angelo, ti ho già detto che quanto devo dirti è di fondamentale importanza: le leggi della natura—“
“Lo sai dove puoi infilartele le tue leggi della natura, rincitrullita che non sei altro?”
“Ho il Dono della Vista, giovane dell’Angelo,” risponde la preside Flowerbloom, oltraggiata, “Io so tutto.”
“Ecco, appunto,” chiude il discorso lei. E poi le chiude la porta in faccia, voltandosi verso Ailin e appoggiandosi di schiena alla superficie di legno, espirando esausta. “Dimmi che hai finito. Non ce la faccio più a restare in questo posto.”
Ailin si alza in piedi, porgendole due fogli di pergamena riempiti da una calligrafia minuscola e così fitta che si fa fatica a distinguere gli spazi fra le parole.
“Lo prenderò per un sì,” conclude Abilene, rinunciando prima ancora di cominciare all’impresa di leggere la formula. “So già dove andare adesso. Ci serve una magia più selvaggia di quella a cui siamo abituati. La Landa di Volqaria— Manila me ne parlò una volta. Quando eravamo ragazzini.” Per un attimo, i suoi occhi restano offuscati da un velo di lacrime. Ma prima ancora che Ailin possa muoversi per accarezzarle una spalla con fare consolatorio Abilene si riscuote, e sorride. “Andiamo?”
*
Appoggiato alla finestra, Clun lascia scorrere gli occhi innamorati sullo skyline di Upper London. Le immense isole galleggianti che ne formano la superficie, legate fra loro da ponti mobili di corde e assi di legno flessibili, emettono bagliori rosati alla base, le pietre infuse di magia riverberano del colore del sole che, svariati chilometri sotto di loro, si tuffa nell’immensità dell’oceano che ricopre l’interezza della superficie del globo.
Gli ricorda la Qides che conosce dai libri di storia, tutte le illustrazioni e i dipinti classici sui quali a scuola poteva soffermarsi per delle ore, sospirando felice. La Qides Medievale che non ha mai visto dal vivo, ma che porta dentro di sé.
Cyprian gli si avvicina e gli accarezza le spalle con aria quasi timorosa. Sta accadendo qualcosa, fra loro. Nessuno dei due è ancora sicuro di cosa.
“Ci siamo quasi?” domanda Cyprian.
Clun annuisce, soddisfatto. “La Macchina del Tempo Selettiva è quasi pronta. Oggi ho rimandato un pesce indietro di un minuto. È stato divertente,” commenta con un risolino.
Cyprian lo osserva intenerito. Stringe le mani attorno alle sue spalle e lo invita a voltarsi. Il corpo di Clun segue l’invito e per un attimo i due si fronteggiano, sospesi come la Landa che li ospita.
Poi sentono un’esplosione fortissima provenire dal piano interrato. Lanciando un urlo, Clun si affaccia alla finestra solo per osservare una macchina volante che si fa strada fra le macerie di una parete esplosa. Caricata sul tettuccio, la Macchina del Tempo.
“No!” urla.
Lui e Cyprian si lanciano come furie per la strada, inseguono la macchina volante e, quando incontrano una pattuglia di Floatland Yard, provano a denunciare il furto. Qualcosa non funziona a livello comunicativo, però, perché è loro che Floatland Yard comincia ad inseguire.
Finché tutto sembra quasi perduto. Un attimo prima che un’enorme nave alata si pari di fronte a loro, occultando metà del cielo.
*
Hanno passato su Minthe un’intera settimana, ma non sono riusciti a ricavare quasi niente di utile dai popoli in guerra. Quasi tutti ricordano ancora Manila, quasi tutti hanno cercato di fare la loro parte per dare una mano, ma è la guerra, la vera essenza di Minthe, l’invasione, la prevaricazione, la violenza. Ne è talmente piena che la magia non ha potuto fare altro che insinuarsi fra le intercapedini, cercando uno spazio sufficiente per espandersi, senza però trovarlo.
“Stiamo perdendo tempo,” sbuffa Metacomet, inerpicandosi lungo un sentiero scosceso e polveroso. Le due lune di Minthe, alte sopra le loro teste, illuminano la strada col loro chiarore azzurrino. “Non c’è niente di utile qui.”
“Credevo che le guerre avessero termine, dopo il passaggio della Veggente,” commenta Mickal, seguendo la mappa che un giovane umano gli ha passato prima di tornare alle sue battaglie, “Credevo che il punto fosse questo. Il punto delle Guerre delle Lande, intendo. Portare la pace.”
“Sai cosa, Mick?” quasi ringhia Metacomet, arrivando finalmente sulla sommità dell’altura, “Anche io ero convinto che ci fosse un punto, dietro a tutte queste guerre, dietro a tutta questa violenza. Ma sto cominciando a pensare che…” la frase resta sospesa, come il respiro di Metacomet.
Stupito dall’improvviso silenzio, Mickal gli si affianca, conservando la mappa nelle pieghe della veste.
“Cosa c’è che non va?”
“Questo è un portale,” dice Metacomet, indicando l’arco di pietra la cui presenza stride con tutto quanto lo circondi, e il vortice dai colori cangianti che si agita al suo interno.
Mickal aggrotta le sopracciglia. “Cosa ci fa qui un portale?” si domanda, studiandone la superficie. Riesce a percepire la magia della Veggente nelle crepe della pietra. Che sia stato opera di Manila? “Mi stupisce che nessuno l’abbia mai attraversato per poi tornare indietro,” dice.
Poi solleva lo sguardo.
Metacomet è già sparito.
*
”Quindi, niente bassoriandolo nel tuo orto personale, Bluebelle?” domanda Vibidius con vago disappunto.
“Mi dispiace,” sospira Lady Bluebelle, appoggiandosi teneramente alla spalla di Lady Ruby per ringraziarla del tè che le ha appena portato, “Non so come potessi pensare di trovarlo qui, Vibidius. Il bassoriandolo cresce solo nel fondo più fondo del Bosco delle Lame. Se provi ad allontanarlo dal suo ambiente naturale, si secca e muore.”
“È la prima volta che ti vedo avere torto, Vibidius,” commenta Lacros, sorseggiando il suo tè, “Devo ammettere che, nonostante la situazione e le implicazioni, è stranamente gratificante.” Lænton, al suo fianco, annuisce dietro la sua tazza.
“Oh, per favore,” sbotta Vibidius, scrollando i lunghi capelli biondi lungo le spalle, “Bluebelle, la cosa non è discutibile. Il bassoriandolo ci serve. Manila—“
“Conosciamo bene la situazione della Veggente,” taglia corto Lady Ruby, alzandosi in piedi. Ha già una mano sull’elsa della spada pendente dalla cintura legata stretta attorno alla vita. “Vi accompagnerò io. So dove trovare il bassoriandolo. Blue me l’ha mostrato, una volta.”
“Ruby,” Bluebelle si alza in piedi a sua volta, stringendo fra le proprie le mani della compagna, “È un viaggio molto pericoloso.”
Ruby sorride solo con un angolo della bocca. “Tornerò da te, Blues,” la rassicura, “Lo faccio sempre, no?”
Poche ore dopo, in effetti, Ruby è di ritorno. Ricoperta di sangue. Fortunatamente non suo.
Ignorando le macchie viscose, Bluebelle le si lancia fra le braccia, stringendola forte.
“È tutto a posto, Blues,” dice lei, baciandola sulla fronte, “Sto bene. E anche i tre imbecilli là dietro,” continua, indicando con un pollice il Sommo Priore di Tanis, il suo consorte e Vibidius, unico sul quale il sangue sembra non aver fatto presa, che stringe felice la sua piantina secca di bassoriandolo, “Stanno bene. Ora dobbiamo partire.” Le si allarga un sorriso divertito sulle labbra. “Finalmente ti porto a visitare la mia terra.”
Bluebelle riesce solo a pensare che avrebbe preferito farlo come viaggio di nozze.
*
Langley e Shannen non lo mollano un secondo. Celes apprezza i loro sforzi e capisce perché lo fanno, naturalmente. È anche loro molto grato, ed effettivamente per la maggior parte del tempo averli sempre intorno lo aiutano a distrarsi. Stasera, poi, anche Helena e Nox sono passati a trovarlo – senza dubbio invitati da loro, preoccupati da questa tristezza che non riesce in alcun modo a scrollarsi di dosso.
Cenano tutti insieme in camera sua. Langley ordina personalmente tutte le pietanze, e fiumi di bevande alcoliche. Celes beve un po’, mangia pochissimo, li osserva ridere e scherzare fra di loro. Quando cercano di coinvolgerlo, risponde sorridendo. Cerca di non fare pesare il proprio cattivo umore, ma è difficile.
Verso mezzanotte sono tutti così ubriachi che nessuno se ne accorge, quando scivola fuori dalla stanza. Attraversa il corridoio buio a memoria, senza bisogno di accendere la luce. Scivola all’interno della stanza di sua madre, come ha fatto tutte le sere prima di andare a dormire, quando era sicuro che Langley e Shannen non se ne sarebbero accorti.
Si siede accanto al letto, poi si china sulla figura immobile di sua madre e nasconde il viso contro il suo collo, come faceva da piccolo quando lo portava da qualche parte e qualcosa di imprevisto e improvviso lo spaventava.
Piange in silenzio, finché non si addormenta, sperando di poter condividere i suoi sogni con lei, per farle almeno un po’ di compagnia.


Popoli da tutte le Lande, a raccolta!

La terza settimana del COW-T #7 si è appena chiusa, ed anche a questo giro è stato il consueto bagno di sangue. Il #teamTSH e il #teamQID si sono dati battaglia senza esclusione di colpi, ed alla fine il #teamQID è riuscito a prevalere, sebbene una minima parte delle spoglie di guerra sia comunque riuscito a portarle a casa anche il #teamTSH.

Congratulazioni inoltre a tutte le squadre nella loro interezza per aver portato a termine (con i massimi onori!) la missione di Crisi, mantenendo vivo il sottile filo della speranza per Manila. Vi avevamo chiesto dieci fic, ce ne avete date 61, lol: siete meravigliosi, vi amiamo dal più profondo del nostro cuoricino peloso - e anche Celes vi è estremamente grato.

Non pensate, però, che le vostre battaglie, solitarie, di squadra o comunitarie che siano, si possano considerare concluse: davanti a voi ci sono ancora parecchie settimane, e le missioni che vi attendono sono sempre più difficili.

PUNTI MISSIONE
Ogni missione assegnata alle squadre va completata raccogliendo un certo numero di Punti Missione (PM) attraverso la segnalazione delle proprie storie nel form di FDP, avendo cura di inserire la spunta per la rispettiva missione.
Il numero di PM ottenuti è pari a quello del numero di parole, diviso per 20 e arrotondato per difetto (es: 100 parole = 5 PM; 119 parole = 5 PM; 120 parole = 6 PM); si riceve altresì un bonus al momento della segnalazione:
- se la storia è postata e segnalata entro il martedì, si ottiene un bonus del 20%;
se la storia è postata e segnalata entro il venerdì, si ottiene un bonus del 10%.
Tutti i calcoli sono effettuati dal form al momento della segnalazione e in modo automatico.
PROGRESSO
Ogni missione completata fornisce una certa quantità di Progresso rispetto all'obiettivo che ciascuna squadra si pone:
- il team Tshivinzemlya si propone di evocare il più potente incantesimo possibile, per risanare nello stesso momento la Veggente e il Cristallo;
- il team Qides si propone di costruire una Macchina del Tempo Selettiva per riportare il Cristallo indietro nel tempo e usarlo per guarire la Veggente;
- il team Ysmaros si propone di collezionare una serie di potenti artefatti che abbiano il potere di riforgiare un nuovo Cristallo e, poi, quello della Veggente;
- il team Somrak si propone di distillare una miracolosa pozione che guarisca la Veggente, in modo che possa ripristinare il Cristallo.
Il progresso è espresso in percentuale (%). Quando un team avrà raggiunto il 100%, potrà tornare su Tanit e provare a perseguire il proprio obiettivo, prima che scada il tempo e la vita della Veggente sia perduta per sempre.
MISSIONE 1
Il team che porterà a termine il compito di scrivere un qualsiasi numero di storie, lunghe almeno 1500 parole ciascuna e per un totale di almeno 350 PM, utilizzando uno dei due prompt scoperta / pericolo, avanzerà del 3% di progresso. Se i due prompt vengono usati insieme, il limite minimo è abbassato a 750 parole per storia.
team Tshivinzemlya
team Qides
team Ysmaros
team Somrak
SCOPERTA
PERICOLO
350 PM minimo
1500 parole minimo per 1 prompt
750 parole minimo per 2 prompt
MISSIONE 2
Il team che porterà a termine il compito di scrivere esattamente 6 storie, lunghe almeno 1000 parole ciascuna, usando una sola volta ciascuno dei seguenti prompt: ANGST, FLUFF, GENDERBEND, MISSING MOMENT, THREESOME, WHAT IF, avanzerà del 3% di progresso. Ciascun partecipante può sottoporre UNA SOLA STORIA per questa missione.
team Tshivinzemlya
team Qides
team Ysmaros
team Somrak
ANGST
FLUFF
GENDERBEND
MISSING MOMENT
THREESOME
WHAT IF

(uno a testa)
esattamente 6 storie
1000 parole minimo
MISSIONE 3 - MISSIONE DI CRISI
Il COW-T 7 introduce un nuovo tipo di missione, chiamato "missione di crisi", in cui per esigenze di trama tutti i team sono chiamati a contribuire a un unico obiettivo, solitamente molto più difficile rispetto ad altre prove.
Il superamento di questa missione è conteggiato sommando i risultati di tutti i team.
- Se la soglia relativa alla missione di crisi non viene raggiunta, nessun team riceve % di progresso; tale fallimento potrebbe essere decisivo per il raggiungimento della soglia del 100% per ottenere una missione completata.
- Se la soglia relativa alla missione di crisi viene raggiunta, ciascun team riceve una % di progresso proporzionale al proprio contributo alla missione.
I team sono chiamati a portare a termine il compito di scrivere 40 storie da almeno 500 parole, con prompt a scelta tra vuoto / troppo tardi / all'ultimo secondo. In caso di successo, si divideranno l'avanzamento del 10% di progresso, proporzionalmente allo sforzo compiuto per il completamento della missione.
team Tshivinzemlya
team Qides
team Ysmaros
team Somrak
VUOTO
TROPPO TARDI
ALL'ULTIMO SECONDO
40 storie complessive
500 parole minimo
BONUS PROGRESSO
Il team che avrà scritto il maggior numero di storie avanzerà di un ulteriore 2% di progresso. Il team che avrà raccolto il maggior numero di PM avanzerà di un ulteriore 2% di progresso.


Ricordate che siamo qui per ogni domanda, ma che vi è tassativamente e moralmente proibito cominciare a chiederci robe tipo "maaaaa se io scrivo su mia nonna in carriola e mio nonno sul trattore, posso usarla come interpretazione di questo o quel prompt?", perché queste sono sempre le domande alle quali non manchiamo mai di rispondere con un educatissimo "fai il cazzo che ti pare". Compilate il form attentamente (e ricordate si spuntare la casellina del COW-T e della missione alla quale la storia partecipa, o non verrà conteggiata!), date un'occhiata al regolamento prima di muovervi a sproposito, sentitevi liberi di consultare il minisito dedicato all'iniziativa, scrivete tanto - entro le 23.59 del 25/02 -, divertitevi ancora di più ed alla settimana prossima! ♥
Tags: !iniziativa, !lizzi on the road, clash of the writing titans
Subscribe

  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

  • 0 comments